Pennadomo

Cyber crime,da Abruzzo appello ad azione

"Tutti i Paesi, così come anche l' Italia, devono organizzare una difesa cibernetica centralizzata". Così l'esperto di cyber crime e responsabile del settore sistemi informativi e innovazione tecnologica dell'Università 'G. d'Annunzio' Chieti Pescara, Antonio Teti, interpellato sulla nuova cyber strategia firmata dal presidente Usa, Donald Trump, alla vigilia del voto di Midterm, quando si temono altre interferenze o hackeraggi come quelli russi del 2016. "I tedeschi, nell'agosto scorso, hanno annunciato la costituzione dell'Agency for Innovation in Cybersecurity, una nuova struttura che dovrà garantire la sicurezza dei sistemi informativi dell'intero Paese e che potrà contare su uno stanziamento di ben 230 milioni di euro per il periodo 2019-2022. Anche in Italia si dovrebbe procedere velocemente alla creazione di una struttura di cyber security centralizzata, che raccolga le migliori 'menti' del settore", sottolinea Teti. Elemento innovativo del documento Usa, quello della lotta alla disinformazione online.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie